« Buongiorno dall’Etiopia »: cartoline coloniali italiane – Documenti

Colonizzazione - Etiopia 1 - Cartolina

Le cartoline sono state par decenni un modo poco costoso di comunicazione, prima del telefono o dall’Internet.

Tante cartoline sono state inviate dai soldati coloniali italiani in Etiopia.

Ci permettono di capire certi aspetti del colonialismo italiano.

Tre cartoline illustrate da Enrico De Seta:

Colonizzazione - Etiopia 1 - Cartolina

Colonizzazione - Etiopia 2 - Cartolina

Colonizzazione - Etiopia 6 - Cartolina.jpeg

Queste cartoline sono state pubblicate dalle Edizioni d’Arte Boeri:

Enrico De Seta (Wikipedia)

Cinque cartoline illustrate da Aurelio Bertiglia:

Colonizzazione - Etiopia 5 - Cartolina

Colonizzazione - Etiopia 4 - Cartolina

Colonizzazione - Etiopia 7 - Cartolina

Colonizzazione - Etiopia 8 - Cartolina

Colonizzazione - Etiopia 9 - Cartolina

Aurelio Bertiglia (Solo illustratori)

Un’ultima altra cartolina:

Colonizzazione - Etiopia 3 - Cartolina

Nell’articolo « Propaganda di guerra » del sito ufficiale della Regione Emilia-Romagna, si può leggere:

« Manifesti, vignette e cartoline postali ebbero un ruolo decisivo nella propaganda di regime. L’Etiopia veniva descritta, innanzi tutto, come una specie di paradiso sessuale, o meglio come un luogo in cui il maschio italiano avrebbe potuto facilmente appagare tutti i propri desideri erotici. Le donne africane furono spesso raffigurate a seno nudo, segno eloquente di una straordinaria disponibilità a concedersi al conquistatore.

E’ importante segnalare questo iniziale orientamento della propaganda fascista, non solo perché denota un razzismo ed un maschilismo formidabili (la donna etiope non è una persona: è sempre e solo un oggetto, una merce, una preda), ma soprattutto perché il regime, in un secondo momento, cambierà completamente la propria linea. Dal 1938, infatti, saranno vietati i matrimoni misti, mentre ogni forma di unione mista sarà rifiutata, screditata e disprezzata come contraria all’onore e alla purezza della razza italiana. »

Propaganda di guerra

 

Un altro articolo molto interessante:

Guerra d’etiopia: imperialismo e desiderio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Publicités
%d blogueurs aiment cette page :